Una partita che si doveva vincere a tutti i costi. Non si poteva per niente al mondo rispondere con un’altra prestazione negativa dopo le ultime gare deludenti: la Viola vince e convince contro un avversario più che ostico e tutto che facilmente abbordabile. I ragazzi di Bolignano sfoggiano una prova sontuosa, in attacco e difesa, e smentiscono le voci, non che ne avessimo assolutamente bisogno, di “poco attaccamento alla maglia”.
Un applauso va fatto oltre che ai ragazzi anche e soprattutto a Coach Bolignano che ha saputo gestire una situazione tutt’altro che facile riuscendo a tenere in piedi un gruppo che dopo la settima sconfitta di fila poteva benissimo sgretolarsi. Ma così non è stato: ripartire da qui.

La Viola parte subito forte e si percepisce la voglia di portare a casa questi due punti fondamentali soprattutto dopo la sconfitta di Catanzaro contro Taranto. Gobbato è concreto insieme a Fall e firmano i primi 4 punti del match ai quali risponde Sirakov. Bisceglie compie molti errori complice l’ottima difesa della Viola che si aggrappa al talento di Giulio Mascherpa. Quest’ultimo e Gobbato firmano l’allungo dei neroarancio che chiudono il primo quarto 17-10.
Nel secondo quarto sale in cattedra Maresca per gli ospiti che con delle giocate di livello riduce il gap. Si accende Genovese per la Viola che risponde all’energia di Sirakov: Biscegli si avvicina ma è ancora la Viola a condurre per 34-30.
Il terzo periodo vede Bisceglie farsi avanti e condurre grazie al solito Maresca. La Viola non molla e grazie a, manco a dirlo, Mascherpa torna subito in partita. Genovese chiude il terzi quarto con una tripla e sul punteggio di 50-45.
Gobbato per il 56 a 45 dei neroarancio. Coach Marinelli chiama un time out e subito dopo Vitale in penetrazione realizza due punti e Sirakov mette la tripla del -6. Mascherpa ruba palla per il +8 della Viola a 4 minuti dal termine. Gevneose in allontanamento per il +10. Da ora in avanti è dominio Viola grazie alla stazza di Fall e Gobbato. C’è tempo per l’esordio di Federico Romeo che dalla lunetta realizza anche il suo primo punto in Serie B. Finisce 70-51.

Pallacanestro Viola Reggio Calabria – Alpha Pharma Bisceglie 70-51 (17-10, 17-20, 16-15, 20-6)

Pallacanestro Viola Reggio Calabria: Giulio Mascherpa 22 (6/13, 1/5), Salvatore Genovese 21 (5/7, 3/5), Yande Fall 11 (3/6, 1/1), Enrico maria Gobbato 6 (3/4, 0/3), Marco Prunotto 4 (2/4, 0/0), Fortunato Barrile 3 (0/3, 1/3), Edoardo Roveda 2 (1/3, 0/1), Federico Romeo 1 (0/0, 0/0), Luka Sebrek 0 (0/1, 0/0), Paolo Frascati 0 (0/0, 0/0), Giovanni Centofanti 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 21 – Rimbalzi: 38 8 + 30 (Giulio Mascherpa, Enrico maria Gobbato 7) – Assist: 13 (Giulio Mascherpa 4)

Alpha Pharma Bisceglie: Edoardo Maresca 13 (5/6, 1/2), Georgi Sirakov 11 (3/9, 1/5), Donato Vitale 10 (3/8, 1/7), Fadilou Seck 8 (1/4, 0/0), Vincenzo Taddeo 4 (2/3, 0/1), Matteo Santucci 2 (1/3, 0/1), Andrea Chiriatti 2 (0/3, 0/0), Samuele Misino 1 (0/0, 0/0), Juan manuel Caceres 0 (0/2, 0/1), Fabio Galantino 0 (0/0, 0/2)

Tiri liberi: 12 / 15 – Rimbalzi: 33 7 + 26 (Edoardo Maresca, Fadilou Seck 7) – Assist: 5 (Georgi Sirakov 3)