La Jumping cede il passo alla capolista Cus Catania nel campionato U15 di eccellenza, ma è una battuta di arresto che non fa preoccupare. Anzi da questa partita i ragazzi del presidente Gira traggono la consapevolezza di potersela giocare anche con la corazzata siciliana (al momento senza sconfitte in questa prima parte di campionato). I verdi reggini nonostante alcune defezioni (Freno e Pucinotti a mezzo servizio per influenza) hanno ribattuto colpo su colpo le giocate degli avversari, al termine del terzo quarto il punteggio diceva 59 – 51. Nell’ultimo quarto, il risultato 85 – 61 non inganni, coach D’Agostino ha preferito fa ruotare il roster a sua disposizione.